Lirycs of

Eros Ramazzotti – Canzoni lontane

Print Friendly, PDF & Email

quando tu mi parlavi d’amor
fin lassI s’involava il mio cuor
solo tu mi facevi sognar
eri il blu, eri il cielo, eri il mar

canzoni lontane che un po’ mi ricordo anch’io
canzoni in cucina la domenica mattina
malinconie dei nostri padri
in cerca di energie perdute
e di amicizie che-non-si-vede-mai
gli amori sbocciati gli amori finiti lI
canzoni vissute nei girardischi portatili
ma forse I piI facile
rimpiangere che ammettere
il tempo giI passato-che-non-torna-piI

e quando dicono che era meglio allora si
io gli rispondo che il bello I stare qui

sono ormai
sono-solo ormai
sono solo-piI che mai
canzoni lontane
la nostalgie I una trappola
e se caderci I dolce rimanerci no

quando tu mi parlavi d’amor
fin lassI s’involava il mio cuor

le nostalgie dei nostri padri
forse per parlare ancora un po’damore
visto che non lo sanno
fare quasi piI

e quando dicono che un bel giorno capiro
sarI anche vero ma per il momento no

sono ormai
sono-solo ormai
sono solo-in ogni senso
canzoni lontane
passioni andate anche se
qualcosa che rimane di sicoro c’I

quando tu mi parlarvi d’amor
fin lassI s’involava il mio cuor
solo tu mi facevi sognar
eri il blu, eri il cielo, eri il mar

Video Relacionado

(Letra vista 15 veces, 1 veces hoy)